Aborto: la Regione Lazio obbliga gli obiettori nei Consultori a certificare

Zingaretti: pugno di ferro contro i medici obiettori, obbligo di documento per l ‘aborto se lavorano nei Consultori Familiari. Il Decreto del Commissiario ad acta.

“A norma della legge 194/78 la donna che vuole abortire deve parlarne con un medico che esamini con lei i motivi della decisione. Al termine di questo colloquio il sanitario le deve rilasciare un documento (comunemente chiamato certificato), che attesti la sua richiesta, l’esame effettuato insieme dei motivi e la inviti a riflettere per un periodo di 7 giorni (attesa non necessaria se il documento è rilasciato con procedura urgente). Trascorsi 7 giorni la donna può recarsi in una struttura autorizzata per richiedere l’aborto.
La Legge 194 consente ai medici obiettori di non partecipare a questa attività. La Regione Lazio introduce invece il principio che questi medici, qualora siano in servizio presso i Consultori Familiari, non possano sottrarsi a questa incombenza.
Nel Decreto del Commissario ad acta, “Linee di indirizzo regionali per le attività dei Consultori Familiari NU00152 del 12/05/2014”, da noi contestato in altre parti, c’è una novità importantissima, che salutiamo con piacere.
Nell’allegato 1 a pagina 1 leggiamo testualmente: “si ribadisce come questa (l’obiezione di coscienza, ndr) riguardi l’attività degli operatori impegnati esclusivamente nel trattamento dell’interruzione volontaria di gravidanza, di seguito denominata IVG. Al riguardo si sottolinea che il personale operante nel Consultorio Familiare non è coinvolto direttamente nella effettuazione di tale pratica, bensì solo in attività di attestazione dello stato di gravidanza e certificazione attestante la richiesta della donna di effettuare IVG. Per analogo motivo, il personale operante nel Consultorio è tenuto alla prescrizione di contraccettivi ormonali, sia routinaria che in fase post-coitale, nonché all’applicazione di sistemi contraccettivi meccanici, vedi IUD (Intra Uterine Devices)”.”

segue  …
http://www.vitadidonna.it/news/sanita/5330-aborto-la-regione-lazio-obbliga-gli-obiettori-dei-consultori-a-certificare-bravo-zingaretti.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...