PER UN’ALTRA EUROPA – TOWARDS A DIFFERENT EUROPE

PER UN’ALTRA EUROPA, LAICA E DEI DIRITTI

COSTRUIAMO UNA RETE EUROPEA DELLE DONNE E MOBILITIAMOCI

TOWARDS A DIFFERENT EUROPE: SECULAR AND THAT RESPECTS THE RIGHTS

LET US TOGETHER BUILD A EUROPEAN WOMEN’S NETWORK, LET’S RALLY

Per un’altra Europa – Towards a different Europe 

Info: womenareurope@gmail.com or http://goo.gl/CJFnwm

21soc1-spagna-aborto-300x206

Annunci

2 thoughts on “PER UN’ALTRA EUROPA – TOWARDS A DIFFERENT EUROPE

  1. Care donne, innanzitutto grazie per aver preso questa iniziativa alla quale ho aderito anche con il classico MI PIACE sulla pagina FB. L’attacco in atto in diversi paesi europei e non solo, nei confronti della nostra autodeterminazione é grave e preoccupante: in Spagna il ministro della Giustizia vuol riformare la legge sull’aborto escludendo solo i casi di malformazione del feto proprio quando gli aiuti stanziati dalla Ley de Dependencia (legge che sostiene la non-autosufficienza) sono stati cancellati.
    Anche gli Stati Uniti stanno cercando di introdurre leggi che penalizzano gravemente le donne e limitano la loro capacità di scegliere se avere o meno figli. La Francia non é da meno e molte associazioni stanno denunciando con preoccupazione il silenzioso e graduale recepimento anche da parte della legislazione francese, di indirizzi antiabortisti ed abolizionisti. L’Italia a sua volta non é immune da questo attacco ed il punto debole della legge ovvero l’obiezione di coscienza, si é rivelato un cuneo pericoloso attraverso il quale renderla praticamente inapplicata. Infine al Parlamento europeo, il boicottaggio alla risoluzione Estrela ha favorito le posizioni degli ultracattolici di destra e del movimento per la vita. Questo tanto per riassumere……ed aggiungere che tutto ciò merita senza alcun dubbio una risposta forte e solidale.
    Si tratta quindi di ri-tessere i fili delle tante reti che compongono il variegato tessuto del movimento delle donne per rivendicare il nostro diritto alla costruzione di una soggettività in grado di scegliere se, come e quando procreare e consapevolmente libera di disporre del proprio corpo. Ma a mio avviso dovremmo anche superare una posizione di sola salvaguardia dell’aborto legale e riprendere il dibattito su una libertà di scelta più ampia che ponga al centro una vita affettiva e sessuale libera dall’obbligo della procreazione e sostenuta da una reale disponibilità di reddito.
    Un augurio a tutte noi dunque, Albalisa

  2. L’aborto fa parte dell’umanità anche se è una scelta che nessuna donna si augura mai di prendere. Prima di questa legge molte donne (povere) morivano per mancanza di assistenza in quanto indigenti. Ciò sta accadendo anche oggi (come dato mancante tra le immigrate) perchè molti dottori sedicenti obiettori di coscienza-farisei, sono sensibili al fruscio delle banconote. Viviamo in un paese dove fare un figlio è un lusso, e una donna incinta viene completamente esclusa e lasciata sola. Spesso una donna deve scegliere tra l’aborto e il finire in miseria con il giudizio dei molti (ci doveva pensare prima). Certo se questi sedicenti difensori della vita perseguissero una giustizia sociale che metta al primo posto la maternità e l’infanzia con la stessa ostinatezza e vigore con cui sostengono la cancellazione della 194 avremmo sicuramente molti meno aborti, molte più nascite. Vorrei che qualcuno mi spiegasse che differenza c’è, alla resa dei conti, tra abortire e non far nascere i bambini, siamo un paese con crescita a zero.
    C’è chi è vittima di violenza, feti affetti da malformazioni incompatibili con la vita. Il pericolo di vita della madre stessa; ma per gli obiettori o sedicenti difensori della vita individui misogini e/o fanatici integralisti la volontà della donna, la sua salute mentale e fisica, valgono meno di zero. La serenità e il benessere psicologico della mamma, elementi imprescindibili laddove si auspica alla buona riuscita di una gravidanza (se a qualcuno importa davvero di quei bambini) non conta, non ha nessun peso, come se nove mesi di gravidanza o il parto fossero una passeggiata. Una cosa che mi fa andare su tutte le furie è proporre il parto in anonimato obbligare una donna a partorire e abbandonare il proprio figlio dopo il parto, metterlo a disposizione degli altri…..ma cosa pensate che siamo? Bestie che fanno la cucciolata? Contenitori ambulanti? e se a qualcuno venisse voglia di lucrare su questa storia (adozioni internazionali, traffico d’organi, traffico di minori) Quanto vale la vita di una donna per voi? Voi difendereste la vita mentre ritornereste volentieri a far morire, oltre al bambino anche la madre, con gli aborti clandestini? Fate finta di non sapere che proibire la legge sull’aborto significa non diminuire gli aborti, ma far aumentare gli aborti clandestini? Oppure rimpiangete semplicemente i roghi per ardere le streghe, i vostri giudizi sommari rievocano odi tanto antichi e reconditi quanto gratuiti, contro le donne. Risolvete i vostri conflitti interiori e lasciate alle donne decidere su ciò che -qualcuno più grande di noi ha predisposto- riguardi S O L O noi donne in quanto tali. Lavoriamo tutti per sostenere maternità e infanzia affinché una donna possa scegliere, per la vita. Ma sia sacro, santo e inviolabile il diritto alla scelta! Questa battaglia è stata condotta quasi 35 anni fa che senso ha ignorarla e tirare l’orologio della storia indietro? Per ritornare agli aborti clandestini e rifare il tutto ripassando da qui? Spero di no, Dio ci salvi da questi fanatici, quando succede a loro o alle loro donne mettono mano al
    portafoglio…non avete alcuna vergogna meno che mai timor di Dio nel palesare la vostra scontata ipocrisia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...